venerdì 25 febbraio 2011

Sento che seguire questa finale nazionale sarà uno sbaglio.


Ora. Quanto mai. Però! Abbiamo deciso di fare il live anche della serata austriaca. E già me ne pento. Saranno 10 canzoni, ho paura che spuntino sudamericani dal nulla - con l'Austria succede sempre - e il titolo della serata è "Düsseldorf, Wir Kommen!". Un po' come dissero il 12 marzo 1938 al Führer. In più! Finirà dopo 2 ore e 15 minuti. Cosa fanno nell'ora e quarantacinque in cui non si canta è un mistero per i più.
Devono morire perché hanno appena detto Bunga bunga, ancora. Tutti i tedescofoni devono vergognarsi di esistere, visto che tirano dentro nel nostro concorso europeo il peggio di certi stati. Evidentemente devono dare fastidio perché rivogliono il Sud Tirolo. La conduttrice è la protagonista di una pubblicità che due minuti fa è stata trasmessa pre-concorso. Vi dico solo che era per un album di figurine e che lei era a fare un safari guardando la lunga proboscide degli elefanti, nuf said.
Band WG - 10 Sekunden Glück
Ok, l'immagine non è quella su cui punterei, i Dari esemplificano ciò che sto dicendo. A parte che il pubblico è troppo rumoroso. Lei ha iniziato a cantare random e non si sentiva una cippa della musica. E lei + il backing hanno stonato il ritornello intero. In più per rendere il tutto più live, il batterista è salito sul palco dopo, gettandosi sulla batteria e pestando a caso, non seguendo il ritmo. Ok, l'ha fatto di nuovo, è in ritardo sul suono. La canzone non è malissimo, ma è stata un parto.
Voglio fare notare che se il pubblico urla così tanto per tutto il programma io uccido perché mi sta già facendo venire mal di testa. In più mentre parlano in green room o con quelli che si sono appena esibiti, sul palco centrale c'è musica per il pubblico in sala, che dà abbastanza fastidio all'audio del programma.
ALTRA COSA. Se volevano partecipare seriamente potevano evitare di costruire un programma così, che è solo fastidioso. Se non voglio annoiare il pubblico che facciano cantare tutte e 10 le canzoni una dietro l'altra con 45 secondi di cartolina, così da finire il tutto in 40 minuti. Così non si fa.

Leo Aberer & Patricia Kaiser - There Will Never Be Another You
Se il cantante caccia di nuovo fuori la lingua durante la cartolina lo uccido. Secondo me il concetto di cantare austriaco è abbastanza differente da quello del mondo occidentale. Lui pronuncia l'inglese peggio di Lena e lei è solo una backing sfigata che fa abbastanza poco. Evidentemente lui ha proprio dei problemi con quella maledetta lingua perché gli scappa continuamente fuori. Se almeno il coro fosse intonato. E se lei sapesse fingere di provare delle emozioni.
Oliver Wimmer - Let Love Kick In
Ma questo arrogante con una faccia da calci? E la sua fastidioa voce? E questa terribile canzone? E questa cosa che dicano sia il nuovo Adam Levine? Almeno Levine nudo fa la sua porca figura.
Alkbottle - Wir san do ned zum Spaß
Rock. Quasi Hard. Loro evidentemente non si lavano e la maglietta del cantante è un pastone di sperma. In più hanno ingabbiato un obeso punkettone truccato da clown. E il cantante ha appena inidicato ad una del pubblico di annusargli le ascelle. Il buongusto, insomma.
Eva K. Anderson - I Will Be Here
Lei è vestita di merda, è in anticipo sugli attacchi della canzone che ha una base molto bella, ma con lei che stona sopra...
Trackshittaz - Oida Taunz!
Arrivano su un trattore. Li stiamo amando perché sono totalmente terribili nel ballare e sembrano i figli di Verka Serduchka. La canzone è RAP, la base è tanto tamarra, ma è anche bella mista di fisarmonica - no, non pensate ad Alf Poier. Su.
Charlee - Good To Be Bad
Lei assomiglia tantissimo a Katy Perry. E anche la canzone. Oddio, in alcuni punti mi ricorda Selena Gomez, la canzone non è male, ma i ballerini dietro non hanno assolutamente senso. Sembrano ad una marcia neonazista. Anzi, sapete quel gruppo neonazista gay? QUELLO!
Klimmstein feat. Joe Sumner - Paris, Paris
Canzone Ska. E di nuovo, altra gente che suona in playback senza nemmeno riuscire a stare a tempo. Non è malaccio, ci stiamo chiedendo se sono state messe le migliori in fondo al programma, ma sarebbe troppo da ottimisti sciocchi pensarla così. Pare che tale Joe sia il figlio di Sting. Sì quello che fa sesso tantrico.
Nadine Beiler - The Secret Is Love
Intro a cappella. Lei crede di essere la Beyoncé delle canzoni Disney scritte da Mariah Carey in collaborazione con Isis Gee. Aveva ragione Erika. Dovevano tornare a fare schifo prima o poi. E hanno risposto con un PRIMA.
Richard Klein - Bigger, Better, Best
Esatto. È terribile. Look da Elio delle storie tese venuto male e canzone orribile. Perché, Austria, perché?

Passano alla finalissima (sì ce l'hanno anche qui) l'inutile Nadine Beiler, i limmsten con Joe Sumner e i Trackshittaz! E ovviamente vince l'inutile Nadine. Iee.
Categories:

0 commenti: