martedì 12 maggio 2015

Campagna d'Austria - ora siamo a 12 canzoni.

Alòra. Se c'è una cosa importante da dire è com'è andata la serata di ieri.

(Previously on: 12p4se! meets Austria) Dopo decisione di non avere un Euroclub durante la prima settimana, Vienna ha organizzato diverse serate in giro per la città. La promessa era di uscire di casa, andare a mangiare per il compleanno del coinquilino e poi tornare a casa.
Guess what.
Al Cafè Leopold era prevista una serata Eurovision aperta a tutti. Abbiamo SUBBITO incontrato i miei colleghi internèscional e il nostro caro amico Tommaso, il maltese che se leggesse questo blog ci ucciderebbe.
Pare che tale Cafè fosse così pieno da non poter ospitare nessuno. Aggiungiamo che abbiamo incontrato quelli che in sala stampa sono chiamati "i Turchi" (che sono turchi, ma sono i più visibili e solitamente regalano Turkish Delights a tutti) e abbiamo creato una carovana per andare da qualche altra parte. Il brainstorming è funzionato così:
"Matt hai internet sul cellulare?"
"Sì"
"Cerca un gay bar".

Come già detto non era serata Eurovision al Felixx (che per altro se chiedete a me non sembra un gay bar ma un normalissimo pub di Milano. C'è da pensare, insomma), ma il nostro caro Messicano del cuore è riuscito a "convincere" non si sa come i baristi di cambiare musica e mettere roba Eurovision.
Il resto della serata è stata una sommatoria di danze apotropaiche per scacciare l'ansia da prestazione eurovisiva. Insomma: ci sono stati dei limoni, ci sono state delle risate e altri limoni.
Se ve lo state chiedendo: il Belgio è una canzone perfetta su cui fare zozzeria.

Detto questo. Fast forward al fatto che abbiamo camminato fino a Schwedenplatz a piedi e coinquilino si lamentava di ciò (io lo faccio per il vostro bene), abbiamo dormito per cinque ore e abbiamo sbagliato l'orario del battello questa mattina per fare colazione tutti assieme. Risultato: noi occidentali siamo andati da Starbucks, i tre accompagnatori dell'est sono rimasti da Aida (un locale lì).

Detto questo. Io sto compilando lo stesso file excel da due giorni per lavoro nel mentre che gente canta. La mia capa ha avuto una preview della Serbia mentre facevamo una riunione via Skype, mia madre invece ci ha salutato in webcam dicendo che anche se l'inquadratura non era perfetta non doveva mica fare uno spogliarello (e lei si è beccata la Bielorussia).

Questa sera le review della seconda metà della semifinale!

0 commenti: