sabato 26 dicembre 2015

Santo Stefano - Santo Eurovision.

Va beh, ormai dovreste essere abituati e saperlo. Dopo la classifica del Mello arriva anche quella dell'Eurovision - per dare premi più sensati viste certe votazioni.
Ok, forse a volte non siamo nemmeno noi così logici, ma ci amate per quello che siamo e quindi andiamo avanti a scoprire tutto!

10. Irlanda - Molly Sterling - Playing with numbers
Carina, simpatica da intervistare, un po' scaciona, ma incapace di stare sul palco. Povera Molly non è passata in finale - ma dopotutto lo sapeva anche lei. Tanto che davanti al live stream di escXtra ha detto "ah ma io facevo matrimoni e funerali prima, mica sono una star". Ti amiamo.

9. Serbia - Bojana Stamenov - Beauty never lies
Dei tre, l'unico che ha votato questa è stato Marco.
Marco, pentiti dei tuoi peccati.
Va beh, alla fine era un momento divertente - un po' imbarazzante quando ti guardavi intorno e vedevi gli altri giornalisti un po' bolsi che cercavano di tenere il tempo.

8. Norvegia - Mørland and Debrah Scarlett - A monster like me
Non ho ancora deciso se ho perdonato la Norvegia per non aver mandato Karin Park - ma devo dire che hanno probabilmente fatto bene. Però. Il palco era un po' troppo chiaro.

7. Israele - Nadav Guedj - Golden boy
Mama, someone broke my heart again. Certo, anche perché non credo Nadav abbia davvero 16 anni. Però la scelta di Israele per lo staging è stata perfetta: "oh, è un po' bolso, non ha il collo e forse potrebbe sembrare la versione junior di Maurizio Costanzo, che facciamo?" "Mettici quattro manzi seminudi e inquadra solo loro".

6. Albania - Elhaida Dani - I'm alive
Se togliete la vincitrice di questa classifica - la mia preferita di quest'anno. Che è anche una sorpresa, perché Diell era una rottura di... ehm. Va beh, meno male Albania. Meno male.

5. Francia - Lisa Angell - N'oubliez pas
Io e Marco che quasi piangiamo su questa canzone mentre lei fa il giuramento.
La Francia non meritava solo 4 punti. Bastardi.

4. Estonia - Stig Rästa + Elina Born - Goodbye to yesterday
Per una volta l'eleganza vince. Devo dire che quest'anno c'erano così tante cose ben prodotte che l'Estonia era una di queste. E l'Estonia era prodotta così bene che lo sguardo da pervertito di Stig Rästa diventava quasi focoso.
Mio Dio cosa ne è stato di noi a Vienna.

3. Belgio - Loïc Nottet - Rhythm inside
Loïc Nottet - che sembra tantissimo mio cugino che si presenterà a casa mia in un'ora - è stata un'altra sorpresa. Non tanto per lui, ma perché il Belgio che ne imbrocca una è un miracolo.
Grazie Loïc. Per quanto io non capisca come la gente faccia a reputarti figo (v. assomiglia a mio cugino quindi no).

2. Slovenia - Maraaya - Here for you
Se avessi dovuto scegliere un vincitore per il 2015 che non fosse stato la Svezia, la Slovenia era certamente la risposta. Marietka e Raay hanno prodotto una buona canzone. E di questo passo produzioni di Raay saranno ovunque - visto che ha già prodotto due canzoni ESC e due JESC.

1. Svezia - Måns Zelmerlöw - Heroes
Era ovvio no?
L'abbiamo sognato da 8 anni ed è successo.
Ed è successo anche più di quanto sperassimo (noi eravamo già contenti a Marzo con la vittoria al Mello).
Grazie 2015. Sarai un anno da ricordare.

0 commenti: