lunedì 2 maggio 2016

Day 1: rehearsals del giorno

Buongiorno dal press centre! Per arrivarci bisogna scendere delle scale, fa tanto DIVAH ma probabilmente finirà in PIRLAH perché le scale sono strane e quindi mi schianterò, probabilmente.

01. Finlandia c'è una scrittona EUROVISION SONG CONTEST STOCKHOLM 2016 in sovraimpressione che copre trequarti di schermo. Can u not. Ok che è la Finlandia e quindi possiamo coprire anche tutto lo schermo, per quanto mi riguarda, però...
Secondo run e la mia opinione è sempre uguale sulla canzone (fastidiosamente positiva), ho anche un'opinione sull'esibizione ed è NOIA, in linea con la canzone. Quindi se vi piace la canzone vi piacerà l'esibizione. Vi descriverei come è vestita ma non credo sia il definitivo, quindi perché mai farlo. Però se lo tiene può camminare tranquillamente di notte, perché ha dei dettagli che riflettono la luce che levati.

Grecia è iniziata e dopo 5 secondi abbiamo perso l'audio. Senza audio potrebbe essere qualcosa di Samir&Viktor, non fosse che non sono in mutande.

moldavia siamo ancora senza audio, dovremmo riaverlo a breve. Intanto sul palco è sbucato un astronauta, la Moldavia non delude mai.

Ungheria si sono dimenticati di trasmettere I primi 30 secondi ed è morto ll'audio per gli ultimi 30ish, BENISSIMO. Secondo run con video e audio dall'inizio. Tanto rosso, voce e intonazione ok, ha una giacca di pelle che renderebbe Justs molto fiero.

Croazia Pausa pranzo finita. Nina apre vestita con una cosa enorme. Non saprei come descriverlo, scafandro in stoffa potrebbe avvicinarcisi ma non gli renderebbe giustizia. Quest'offesa al buon gusto viene strappata via a un certo punto e rimane vestita con uno stile da boscaiola. Non sono sicura abbia un nesso con la canzone (che parla di un mare mosso e una nave che sta per ribaltarsi, in fondo) ma non credo sia mai stato un criterio, quindi non importa. Sul palco con lei ci sono dei coristi, che è un bene perchè lei ogni tanto sminchia note a caso.

Paesi Bassi non hanno esagerato con lo staging, non ci sono più le certezze di una volta. Però avevo letto che avrebbe indossato una giacca glittter o roba simile, quindi c'è ancora tempo per rendersi ridicoli. Sul palco -oltre a Douwe- c'è una band di 5 persone. Vocalmente è ok, ma non è bravissimo a beccare la telecamera. E comunque mi annoia tantissimo.
A un certo punto si ferma, tutto tace e nessuno sa perché.

Armenia ooh, miglior esibizione del giorno, nonostante Matt mi abbia fatto notare che sembra Virginia Raffaele. Aaanyway. Iveta è da sola sul palco, muove solo le braccia ma è coreografato con cura. A un certo punto BAM, OLOGRAMMI. Tipo Laura all'Eesti laul, ma con più senso. Gente, questa è probabilmente in top10 (cancellerò questa frase in caso di errore, quindi se volete rinfacciarmi la predizione screenshottatela).

San Marino ma devo veramente parlarvene? Non potete immaginare che Serhat+discoversion sia fuffa? Lo staging è probabilmente adatto alla canzone. Gli ho indirettamente dato della fuffa, immagino. Inavvertitamente. Va beh, Serhat guarda in camera come un miope senza occhiali che quindi deve strizzare gli occhi per vedere. La voce è... come dire in modo carino che suona come un centralinista porno? Mentre cantava sono arrivati in sala stampa delle minitortine con sopra del popcorn al caramello. Il popcorn con caramello è buono, non l'avrei mai detto.

Russia io lo amo, quindi aspettatevi della parzialità ogni volta che verrà nominato. Lo show inizia con delle proiezioni come quelle di Greta Salome nella selezione islandese. E poi bam, portiamolo al livello superiore, con lo schermo per le proiezioni che diventa interattivo, "appaiono" cubi dove Lazarev sale, appaiono piattaforme e da qui Sergey è caduto durante il primo run. Ops.
Categories: ,

0 commenti: