venerdì 6 maggio 2016

Day 5 - Riassunti

Riassunto della serata di ieri: siamo andati all'euroclub, con estrema difficoltà perché non sapevamo come arrivarci. Ma ce l'abbiamo fatta. Posso dire LA TRISTEZZA? Quattro gatti, proprio. Eccetto che improvvisamente è arrivata Poli Genova così, random. Lasciatemi dire che è fantastica e che secondo me se la eliminano a lei non interessa perchè probabilmente penserà che così ha più tempo per stare all'Euroclub.
Per tornare a casa abbiamo dovuto correre in stazione e lemmetellyou, correre è assolutamente innaturale.

Riassunto della giornata: mi sono persa le prime prove perché iniziavano allle 9 e alzarmi alle 7 per sorbirmi la Finlandia anche no. Sto provando dell'odio immotivato per la Finlandia, poverini.

La prima prova che ho visto è stata quella dell'Armenia, della quale almeno un run non è stato trasmesso in sala stampa. La routine è ancora uguale, anche se non ricordo se le luci siano cambiate, viene illuminata di rosso ma non ricordo se fossero già lì. A essere cambiato è sicuramente il vestito, perché ora non è più nero monoblocco, ha delle trasparenze.

San Marino continua a essere la cosa musicale inutile che è sempre stata.

La Russia è sempre la Russia. O Sergey è sempre Sergey. Durante il primo run le animazioni erano in rfitardo, quindi è stato interrotto prima del ritornello. Vi farà piacere sapere che non è caduto. E secondo me migliora ogni volta. Sergey finisce la canzone in cima allo schermo, imho funzionerebbe meglio se alzasse il pugno al cielo nel finale, così, gusti personali.

La Repubblica Ceca è molto sobria, e il contrasto con la Russia la rende memorqabile.

Cipro ha ridotto i riferimenti ai lupi. MEH.

Austria boh, stavo andando in arena e quindi...


L'Estonia sono andata a vederla in arena perché sì. Solo che lo spazio è poco e la gente mette i treppiedi per le telecamere ovunque, quindi si vede una cippa di nulla. Gn vi odio, ho fatto un sacco di scale per niente.

Azerbaijan non ha ancora imparato a cantare.

Il Montenegro è sempre rock, l'unico cambiamento che ho notato è l'abbigliamento della corista, che ora è meno da boscaiola e più da... uh, non so, è più aggressivo.


l'Islanda è meravigliosa, hanno cambiato delle cose (usando praticamente le grafiche della nf) e funziona. inoltre #sonaglini.

Le coperte termiche della Bosniaa&Herzegovina sono ancora lì, pare rappresentino i rifugiati ma l'ho letto solo una volta giorni fa, quindi non sono sicura al 100%. I vestiti di scena mi fanno pensare a delle supereroine, capirete appena vedrete le foto. Deen invece è conciato da motociclista, a occhio.

Per Malta abbiamo la faccia di Ira Losco proiettata sul pavimento che lentamente si colora di blu. Va beh, diciamo che di quello che hanno provato alle prime prove non è rimasto nulla.
Categories: ,

0 commenti: