sabato 11 dicembre 2010

La prima NF dell'anno! La Schvizzerha!


Un benvenuto a tutti i nostri telespettatori "e naturalmente un saluto a tutti i Ticinesi" [cit. del conduttore]. Non vi ho raccontato molto perché sto cercando di sistemare una cosa e non ho voglia di parlare della sigletta über frocia e del fatto che parlino in tedesco, rendendo la serata poco capibile.

Parlano con i "tecnici musicali" che sono poco convinti e parte la clip di questa specie di Skansters (Norvegesi, MGP2009 e 2010) svizzeri. È interessante dire che l'unica tizia collegata all'Italia che si è qualificata per questa serata, ovvero Victoria Hyde, XFactor 1ª stagione, è stata cacciata via perché è riuscita a fallare sull'unica regola della selezione online svizzera. Che poi è anche la più importante regola dell'ESC (ovvero, la canzone era stata pubblicata PRIMA del 1° Settembre - e quest'anno hanno tirato indietro di un mese la deadline, su).

Polly Duster - Up to you

La canzone è una specie di rock misto fintissimo ska. Ricordano i Nickelback. Oddio, ricordano i Nickelback ascoltati in metropolitana mentre qualche suonatore ambulante suona la tromba random. La canzone insomma è normale. E loro sono insopportabili (sono in kilt, camicia nera e cravatta rossa. Caspita, originale).

Vi faccio solo sapere che il programma ha un titolo traducibile come LA GRANDE DECISIONE PER L'EUROVISION SONG CONTEST. La domanda di cui decidere la risposta credo sia "Fare schifo o non fare schifo?"


Duke - Waiting for ya


La base non è male. E quando uno dice una cosa del genere sapete già che viene un commento un po' maligno dopo. Ovvero che la gente ci rappa sopra. E non tanto bene, aggiungiamo. Oltretutto sul palco ci sono dei bidoni che bruciano tipo Waldo's People (e se i Waldo's hanno partecipato nel 2009 vuol dire che siamo un po' in ritardo, eh, Svizzera?) e ad un certo punto arriva Mrs. Daniela boh che ha seicento anni e urla random.

Andrina - Drop of drizzle


Da quanto ho capito questa tizia vorrebbe diventare Dj Bobo. Brava, no, ma davvero. Aggiungiamoci che chiunque stia abbigliando il palco non ha capito assolutamente niente e sta lavorando completamente a caso (ovvero per la sua che è una canzone che dovrebbe essere positiva ha messo dei candelabri da morto e tanta nebbia da scena spettrale). Quindi. Sì, la canzone è positiva e normale. Non sto capendo perché mai abbiamo messo in piedi quel casino per scegliere i finalisti di stasera se poi su tre canzoni nessuna colpisce.

Bernarda Brunovic - Confidence

Durante la presentazione ci siamo accorti che la ragazza è ipovedente. Al ché Lirin mi ha detto "sì, ho sentito 'Handicap' mentre parlava". Non vi preoccupate, le ho fatto notare che l'handicap potrebbe benissimo essere il venire dalla Svizzera. Detto ciò. Cerca di fare un acuto e la voce le si suicida in due secondi per poi riprendersi e diventare fastidiosamente acuta. Ovviamente il gioco comunicativo è "io ragazza di chiesa che ci vede poco, ma che ha fede e ha una voce della Madonna". Sempre per il gioco "trova da quale canzone dell'ESC è stata presa l'idea", Georgia 2008 con Peace will come e la cieca Diana Gurtskaya. Il vestito però l'ha preso da Isis Gee (Polonia 2008) e la canzone quasi gospel... boh.

Anna Rossinelli - In love for a while

Forse è meglio delle altre. Forse l'idea di fondo era scrivere una canzone tipo Jason Mraz con due strumenti in croce e cantandoci sopra. Ok, forse essendo una tizia sconosciuta della Svizzera, l'idea era di non spendere troppi soldi per una canzone e fare ciò che poteva permettersi. Quindi. Sto tifando questa sfigata. A-i-u-t-o.

Aliose - Sur les paviés

Questa è l'unica canzone in francese. Oddio, troppo facile. Ce ne sono tre non in Inglese (Francese - Italiano - Tedesco) e questa è una di quelle. Comunque, la canzone è molto elegante ed è carina (ovvero ha una vita, un certo impatto). Diciamo che la ascolterei un mattino di primavera a Parigi, appena sveglio. (Ok, potevo evitare l'immagine poetica, ma è il genere di canzone da scena di telefilm del genere). Grazie a Dio mi ha redento e ora voterei per lei.

Dominique Borriello - Il ritmo dentro di noi

Ok, dai, lui è orribile. E siamo alla 7. Non finirà mai questa serata. Non ho commenti sulla canzone. È orribile. E la presentazione con lui e dietro tre ragazzine da Villaggio Turistico 2 stelle anche no.

Scilla - Barbie Doll

Di nuovo i bidoni che bruciano. Lei è stata la scelta della RSI (non sto lì a dire tutto il nome della tv italiana perché è inutilmente lungo) ovvero colei che ha sostituito la Hyde. Sembra un po' una canzone delle Crucified Barbara (Melodifestivalen 2010) e rimane la mia seconda preferita della serata. Non perché sia chissà che figata, ma perché la francese rimane superiore a tutte le altre e questa è la menopeggio delle restanti.

CH - Gib nid uf

Dopo milioni di arrovellamenti ho scoperto che il titolo e la canzone saranno in Tedesco, ma di Berna. Ovvero: già gli svizzeri parlano una versione farlocca del tedesco (chiamata Titsch), non si fanno mancare nulla e via. Hanno anche dialetti a seconda della città. La canzone è simile alle prime 5. Ovvero me la scorderò tra tre minuti.

The Colors and Illira - Home

Lei è albanese (o kosovara), loro si sono conosciuti su facebook. Inizia a cantare in albanese (ci sarà una metà anche in titsch. Evviva). Era carina finché il suo compagno di band non si è messo a cantare con una voce che c'entrava un cazzo assoluto con tutto il resto.

Sarah Burgess - Just Me

Ci mancava l'americana che va in Svizzera a cantare. Lei è uscita da American Idol 6, la canzone è pop/dance in maniera tanto americana. Lei riesce a stonare su tutto il ritornello ed è il testo più inutile della terra: sulla scia del "siamo tutti belli a questo mondo e siamo tutti speciali" lei dice di non essere *inserire lista di star americane qui* perché lei non *inserire lista di cose che fanno le star americane qui*. Aggiungiamo che si strappa il vestito e ha un vestito in microfiga rosso con la croce bianca Svizzera. Lei è in Svizzera perché ha management, amici e ha scritto la sua prima canzone in Svizzera. Per me è no, anche se la canzone è carina. Ma forse gli svizzeri si ricorderanno il 1988 quando hanno vinto con una canadese.

The Glue - Come What May

Sono un gruppo vocale accappella. No base, quindi. Voglio ricordare i Vocal Cosmos Group (Lettonia 2006).

La canzone non sarebbe male avesse una base al posto del loro essere "Vocal Group". E se le strofe avessero un senso melodico. E se questo bridge c'entrasse con l'intera canzone. (Ah, ho mai detto che ODIO il beatbox? Soprattutto se si fanno versi a caso tipo GNAOOOOGNAOOOAOOOO?)

Due minuti alla fine delle votazioni. Dopo una BELLISSIMA (mh.) esibizione di Baschi, uno dei tecnici svizzeri, e momenti di delirio. La tristissima Green Room (che sembra la tavolata alla festa dell'Unità di Osnago - LC) e... chiuse le votazioni!

La Svizzera sta sforando - sì, il popolo più preciso della terra - e stiamo per ucciderci tutti. Il vincitore è... Anna Rossinelli. Commenti? Sì, lei sembra Taylor Swift dei poveri che cerca di imitare Lena Mayer-Landrut. E non sembra nemmeno contenta di aver vinto (...beh. Su. È la Svizzera). Insomma! Inizia bene un nuovo anno eurovisivo!
Categories:

0 commenti: